Blog

aggiornamenti, notizie flash e curiosità da Bike Division

PRESENTATO IL GIRO D'ITALIA 2018

Pubblicato il 29 novembre 2017 in varie
PRESENTATO IL GIRO D'ITALIA 2018 con Bike Division

Prenderà via dal continente asiatico, la 101ª edizione del Giro

Prenderà via dal continente asiatico, la 101ª edizione del Giro d’Italia appena presentata a Milano.
Per la prima volta nella storia il Giro d’Italia sconfinerà il continente Europeo per prendere il via dall’Asia.
Infatti sarà proprio a Gerusalemme, che verrà assegnata la prima maglia Rosa, con una cronometro molto tecnica di 10 km tra le mura della storica città, che aprirà le danze dl prossimo Giro d'Italia.
Nelle due tappe successive sarà la volta  delle ruote veloci. Da Haifa a Tel Aviv, le squadre dei velocisti si daranno battaglia per la prima volta lungo 167 chilometri, tappa con leggere asperità iniziali che si addolcirà nella seconda metà di gara. Poco ci sarà da aspettare per coloro saranno alla ricerca di riscatto, infatti nella terza ed ultima tappa della trasferta medio orientale, tra Be’er Sheva ed Eilat, si prevede un altro arrivo allo sprint dopo 226 chilometri ondulati, che attraverseranno il deserto del Negev.

Al rientro in Italia si ripartirà dalla Sicilia, dopo il giorno di riposo, ci saranno tre tappe che toccheranno le città di Catania, Caltagirone, Agrigento, Santa Ninfa, Caltanissetta per arrivare fino all’Etna primo arrivo in salita, che sarà l’epilogo della tre giorni Siciliana del Giro d’Italia 2018.

La seconda settimana si salirà verso il centro della penisola, passando per la Calabria e la Campania per raggiungere il Santuario di Montevergine di Mercogliano con il secondo arrivo in salita, che fara doppietta con la tappa abruzzese, con arriverà a Campo Imperatore.

Dopo il secondo giorno di riposo si passerà dalla città Abruzzese di Penne all’Umbria con arrivo a Gualdo Tadino.



La corsa Rosa prosegue nelle Marche nel nome di Michele Scarponi.
Da Assisi ad Osimo passando per Filottrano, terra nativa del campione marchigiano, seguita poi dalla tappa  Osimo - Imola.

Si continua a salire dall’Emilia Romagna al Veneto fino ad arrivare al Friuli-Venezia Giulia dove si arriverà in cima ad una delle più famose salite del Giro d’Italia il Monte Zoncolan.

A cavallo tra la seconda e la terza settimana, dopo il secondo giorno di riposo a Trento, si pedalerà verso Rovereto per una cronometro individuale di 34 km, dove  gli specialisti cercheranno di guadagnare terreno sugli scalatori.

Dal Trentino ci si sposta alla Lombardia con una tappa che va da Riva del Garda fino ad Iseo, per passare poi il testimone al Piemonte con gli arrivi a Prato Nevoso e Bardonecchia (con Colle del Lys e il Colle delle Finestre - Cima Coppi con ben nove chilometri di sterrato) e Cervinia.

Sarà Roma l’epilogo della corsa rosa, dove con una tappa pianeggiante di 118 km si concluderà il Giro d'Italia 2018.

Appena tolti i veli della prossima edizione del Giro d’Italia 2018, Chris Froome ha annunciato attraverso un video che sarà alla partenza della corsa Rosa, ora sarà la volta di sapere cosa ne pensano gli altri favoriti come , Vincenzo Nibali, Fabio Aru e il campione uscente Tom Dumulin, che nei prossimi giorni, dopo aver studiato a fondo pianificheranno quella che sarà la prossima stagione, scegliendo così se darsi battaglia al Giro d’Italia, al Tour de France o ad entrambi.
« TORNA ALLA LISTA ARTICOLI

CERCA NEL BLOG

CATEGORIE

ULTIMI POST