Viaggia con un partner di cui ti puoi fidare, siamo ciclisti come Te!

Bike Division "Italy"

Le nostre proposte in Italia per ciclisti stranieri o per chi preferisce pedalare nel belpaese!

GRAN FONDO TERRE DEI VARANO

11 Giugno 2017: nel cuore delle Marche, circondati dalla splendida cornice dei Monti Sibillini una granfondo suggestiva e divertente, che con tre percorsi diversi risulterà davvero adatta a tutti. Con Bike Division partenza in prima griglia garantita

Richiedi subito un preventivo gratuito!

Granfondo Terre dei Varano

11
giugno 2017
Granfondo Terre dei Varano con Bike Division
CONDIVIDI

Con orgoglio presentiamo l'ottava edizione della Granfondo Terre dei Varano, nella splendida cornice di Camerino e dei Monti Sibillini, nella nostra regione, le Marche. Bike Division, Tour Operator Ufficiale dell'evento, propone un pacchetto pernottamento + iscrizione alla gara, che ti da diritto alla partenza in Prima Griglia!

Nona edizione quest’anno della stupenda Granfondo Terre dei Varano, evento che si disputa con partenza e arrivo a Camerino, in provincia di Macerata, a 670 metri di altitudine, a cavallo tra le valli del Potenza e del Chienti e a poca distanza dai rilievi dei Monti Sibillini.

mappa

Tre percorsi, di 153 km, 103 km, e 56 km, condizioni dell'asfalto buone e misure di sicurezza messe in atto grazie alla collaborazione dei numerosi volontari, fanno della Terre dei Varano una manifestazione divertente, adatta a tutti i ciclisti, e particolarmente sicura.

Nell'edizione al via il prossimo 11 giugno la spettacolarità dei paesaggi sarà uno degli elementi di punta di questa Granfondo. Oltre agli scorci quasi "dolomitici" del Parco dei Sibillini, infatti, i percorsi si arricchiscono del passaggio sugli altipiani di Montelago e Colfiorito e tra le vigne della vernaccia di Serrapetrona. A coronare il tutto, l'arrivo a Camerino in discesa, dopo aver percorso la strada panoramica con una vista mozzafiato sui monti che circondano il paese.

Sarà nuovo il finale di gara con gli ultimi 500 metri in salita sul ciottolato di via Roma e l'arrivo in piazza Cavour, proprio come nell'indimenticabile tappa della Tirreno-Adriatico che nel marzo 2008 vide trionfare Michele Scarponi.

Da ultimo la chicca del pranzo che sarà allestito nello stupendo chiostro del Palazzo Ducale, sede dell'antichissima Università, uno degli angoli più suggestivi di Camerino.

Ti interessa questa proposta? Contattaci!

Usa il modulo di richiesta
risposta garantita in 24h!

Chiamaci!
346.7869340 - 071.2907290
dal lunedì al venerdì - dalle 9.00 alle 18.30.

Scrivici!
info@bikedivision.it

Il Pacchetto Bike Division

Come Tour Operator ufficiale dell'evento proponiamo il pacchetto "gara + hotel" che dà diritto alla partenza in Prima Griglia, immediatamente successiva a quella di merito.

Il pacchetto per gli hotel, i relais e gli agriturismi comprende:

  • iscrizione alla gara
  • Cena di sabato 10 giugno
  • pernottamento con sistemazione in camera doppia o tripla
  • prima colazione di domenica 11 giugno
  • possibilità di usufruire del servizio docce in hotel nel pomeriggio.

Il pacchetto per le strutture B&B e Country House comprende:

  • iscrizione alla gara
  • pernottamento sabato 10 giugno con sistemazione in camera doppia o tripla
  • prima colazione di domenica 11 giugno
  • possibilità di usufruire del servizio docce nel B&B nel pomeriggio.

Il pacco gara sarà recapitato direttamente nella struttura scelta. Per gli accompagnatori al seguito sarà organizzata una visita guidata gratuita alla città ed ai suoi musei nella mattinata di domenica.

Ti interessa questa proposta? Contattaci!

Usa il modulo di richiesta
risposta garantita in 24h!

Chiamaci!
346.7869340 - 071.2907290
dal lunedì al venerdì - dalle 9.00 alle 18.30.

Scrivici!
info@bikedivision.it

I percorsi

3 i percorsi da affrontare attraverso i luoghi più suggestivi di questo angolo - forse poco conosciuto ma anche per questo ancora più incantevole del nostro paese. Siamo nelle Marche, a pochi km dai monti Sibillini, circondati da paesaggi incantevoli, tra colline, altipiani e grandi vallate. 56 km, 103 km e 153 km rispettivamente fanno di questa Granfondo un terreno di prova per tutti, dal ciclista più preparato e tecnico a chi si vuole divertire in un weekend di Maggio e semplicemente godere lo spettacolo di una natura incontaminata.

Partenza ed arrivo a Camerino, antico centro medievale, famoso soprattutto per la sua università, fondata nel 1336. Da viale Giacomo Leopardi, immediatamente a ridosso delle mura cittadine si affronta ad andatura controllata il primo tratto in discesa che ci permette di uscire dalla città.

Si percorre un tratto pianeggiante dove sulla destra si intravede il castello di Rocca d'Aiello che insieme al castello di Lanciano, che incontreremo dopo qualche Km, costituiva la poderosa rete di fortificazioni che il Ducato dei Da Varano edificò su tutto il suo territorio.

Raggiunta la rotonda di Torre del Parco svoltiamo a sinistra iniziando a percorrere in leggera ascesa la valle del Potenza, arriviamo quindi a Pioraco attraversando due gallerie, in corrispondenza delle quali la strada si impenna raggiungendo una pendenza del 9%; svoltiamo a sinistra proprio all'ingresso del paese della carta.

Successivamente si raggiunge Sefro, conosciuto per gli allevamenti di trote, e dopo aver attraversato il caratteristico borgo ci si addentra nella valle scavata dal torrente Scarsito che scorre alla nostra destra. L'andamento pianeggiante della strada è interrotto dall'inizio della salita per Montelago (Km.5,4 - 7% pendenza media) che prima del borgo di Sorti raggiunge in un breve tratto la sua pendenza massima con punte al 14%. Superato Sorti si sale regolari per circa 5 Km. con una pendenza del 7% raggiungendo i due altipiani di Montelago che sono su due quote differenti. Qui sarà posto il primo ristoro, comune ai tre percorsi.

Subito dopo inizia uno strappo (Km. 1,2 - 7,5% pendenza media) che ci porta allo scollinamento di Passo Salegri posto a 1017 mslm. e fino a questo punto avremo già accumulato un dislivello di mt.750. Passo Salegri è stato il primo GPM della 5° tappa della Tirreno-Adriatico del 15 marzo 2015 Esanatoglia-Monte Terminillo. Inizia la discesa di circa 6 km., caratterizzata da lunghi rettilinei con tornanti secchi, da percorrere con attenzione considerando che si raggiunge una velocità elevata, e all'ingresso di Serravalle del Chienti sarà posta la prima deviazione dei percorsi, col Corto che girerà a sinistra e il Medio e il Lungo proseguiranno dritti in salita.

56km - 1100mt dislivello

Alla prima deviazione a Serravalle del Chienti, il percorso corto prosegue in leggera discesa per circa 10 Km raggiungendo Muccia dove si svolta a sinistra e in leggera salita (4%) dopo circa 3 Km. si svalica, e in discesa arriviamo velocemente ai piedi di Camerino dove inizia la salita finale di circa 5 Km. intervallata da un tratto a favore che ci permette di rifiatare, ma ormai ci siamo, manca l'ultimo esaltante chilometro che ci porta a tagliare il traguardo con una pendenza del 9%, e dopo essere passati sotto l'Arco Vannucci percorriamo l'ultimo tratto sul pavé con l'arrivo di piazza Cavour che si apre ai nostri occhi con la stupenda vista del Palazzo Ducale. Su questo stesso arrivo il 16 marzo 2009 trionfò Michele Scarponi allo sprint su Garzelli e Basso in una memorabile tappa della Tirreno-Adriatico.

103km - 1800mt dislivello

Alla deviazione dei percorsi di Serravalle del Chienti si prosegue dritti in leggera salita e dopo aver superato la strettoia posta nel borgo di Castello, la strada si inerpica per qualche centinaio di metri al 10%. e al termine di questa breve ascesa si svolta a sinistra e ci si apre davanti ai nostri occhi l'altipiano di Colfiorito che attraversiamo in un tratto pianeggiante; dopo circa 3 Km., nel borgo di Taverne, dopo una doppia svolta a sinistra ed essere passati sotto la nuova superstrada, inizia la breve salita che ci porta a scollinare a Pintura di Ciglia ( Km. 2,6 - 4% pendenza media); la discesa successiva, abbastanza ripida subito dopo lo scollinamento, ci porta agevolmente a Pieve Torina dove giriamo a sinistra e su strada ampia leggermente a favore arriviamo in 6 Km. a Pontelatrave dove è posta la divisione tra Percorso Medio e Lungo.

Alla deviazione dei percorsi di Pontelatrave si prosegue dritti con strada a favore per circa 15 Km. costeggiando prima il Lago di Polverina e successivamente quello di Caccamo dove svoltiamo a sinistra in direzione di Serrapetrona e avviene il ricongiungimento col Percorso Lungo. Questa ultima salita si divide in due tronconi separati dalla breve discesa che conduce al paese della Vernaccia dove è posizionato un ristoro. La prima parte (Km.5,5 - 4,5% pendenza media) sale in maniera regolare attraversando le stupende vigne affacciati sopra il lago di Caccamo. La seconda parte (Km.8 - 4% pendenza media) inizia uscendo da Serrapetrona con uno strappo di 200 mt.al 15% e successivamente, percorso un tratto in discesa, una volta superato il borgo medioevale di Castel San Venanzio con la stupenda chiesa di San Lorenzo del XIV° secolo, raggiunge il GPM di Torre Beregna con una ascesa regolare di circa 4 Km. al 7%. Dopo lo scollinamento, percorrendo la strada panoramica si staglia davanti ai nostri occhi una vista mozzafiato di Camerino e di tutti i Sibillini. La discesa che ci conduce a Camerino è brevemente interrotta da due brevi strappetti di poche centinaia di metri che si percorrono di slancio. Ormai ci siamo, manca l'ultimo esaltante chilometro che ci porta a tagliare il traguardo con una pendenza del 9%, e dopo essere passati sotto l'Arco Vannucci percorriamo l'ultimo tratto sul pavé con l'arrivo di piazza Cavour che si apre ai nostri occhi con la stupenda vista del Palazzo Ducale.

153km - 3300mt dislivello

Alla deviazione dei percorsi di Serravalle del Chienti si prosegue dritti in leggera salita e dopo aver superato la strettoia posta nel borgo di Castello, la strada si inerpica per qualche centinaio di metri al 10%. e al termine di questa breve ascesa si svolta a sinistra e ci si apre davanti ai nostri occhi l’altipiano di Colfiorito che attraversiamo in un tratto pianeggiante e dopo circa 3 Km., nel borgo di Taverne, dopo una doppia svolta a sinistra ed essere passati sotto la nuova superstrada, inizia la breve salita che ci porta a scollinare a Pintura di Ciglia ( Km. 2,6 - 4% pendenza media); la discesa successiva, abbastanza ripida subito dopo lo scollinamento, ci porta agevolmente a Pieve Torina dove giriamo a sinistra e su strada ampia leggermente a favore arriviamo in 6 Km. a Pontelatrave dove è posta la divisione tra Percorso Medio e Lungo.

Alla deviazione dei percorsi di Pontelatrave si svolta a destra e proseguendo in leggera ascesa giungiamo in 5 Km. a Fiordimonte dove inizia la salita di Sant'Ilario (Km. 5 - 6,5% pendenza media). Dopo lo scollinamento inizia una discesa che in 6 Km. ci porta al lago di Fiastra che ci appare dall'alto in una incantevole immagine da cartolina incastonato tra le montagne dei Sibillini.

Inizia ora una lunga salita (km.16 - 5% pendenza media) che attraversando Acquacanina (il comune marchigiano con il minor numero di abitanti), Bolognola (cambio borracce) ci conduce al GPM di Sassotetto Santa Maria Maddalena dove sarà posizionato un ristoro. Possiamo godere durante l'ascesa di una vista panoramica incantevole sulle vette dei Sibillini e una volta scollinato inizia una discesa molto tecnica e su fondo stradale perfetto che in 15 Km. ci porta a Sarnano dove troveremo un leggero strappo prima dell'ingresso in paese. Nella piazza si svolta a sinistra e in 19 Km., con una leggera discesa, interrotta da un paio di strappi, raggiungiamo Belforte del Chienti, dove si svolta a sinistra e in leggera ascesa in 3 Km. arriviamo a Caccamo dove giriamo a destra in direzione di Serrapetrona e avviene il ricongiungimento col Percorso Medio. Questa ultima salita si divide in due tronconi separati dalla breve discesa che conduce al paese della Vernaccia dove è posizionato un ristoro. La prima parte (Km.5,5 - 4,5% pendenza media) sale in maniera regolare attraversando le stupende vigne affacciati sopra il lago di Caccamo. La seconda parte (Km.8 - 4% pendenza media) inizia uscendo da Serrapetrona con uno strappo di 200 mt. al 15% e successivamente, percorso un tratto in discesa, una volta superato il borgo medioevale di Castel San Venanzio con la stupenda chiesa di San Lorenzo del XIV° secolo, raggiunge il GPM di Torre Beregna con una ascesa regolare di circa 4 Km. al 7%. Dopo lo scollinamento, percorrendo la strada panoramica si staglia davanti ai nostri occhi una vista mozzafiato di Camerino e di tutti i Sibillini. La discesa che ci conduce a Camerino è brevemente interrotta da due brevi strappetti di poche centinaia di metri che si percorrono di slancio. Ormai ci siamo, manca l'ultimo esaltante chilometro che ci porta a tagliare il traguardo con una pendenza del 9% e, dopo essere passati sotto l'Arco Vannucci, percorriamo l'ultimo tratto sul pavé con l'arrivo di piazza Cavour che si apre ai nostri occhi con la stupenda vista del Palazzo Ducale. Su questo stesso arrivo il 16 marzo 2009 trionfò Michele Scarponi allo sprint su Garzelli e Basso in una memorabile tappa della Tirreno-Adriatico.

Ti interessa questa proposta? Contattaci!

Usa il modulo di richiesta
risposta garantita in 24h!

Chiamaci!
346.7869340 - 071.2907290
dal lunedì al venerdì - dalle 9.00 alle 18.30.

Scrivici!
info@bikedivision.it

Il Programma in Breve

Il via sarà Domenica 11 Giugno 2017, questo il programma dell’intera giornata. Ricordiamo che prenotando con Bike Division i pettorali saranno consegnati direttamente presso la struttura scelta per il pernottamento

  • Ore 7,00/7,45
    VIII° Granfondo Terre dei Varano - viale Leopardi - Partenza alla Francese. Aspettando le partenze: musica, curiosità, informazioni, e avvertenze in compagnia di Ivan Cecchin
  • Ore 8,30
    VIII° Granfondo Terre dei Varano - viale Leopardi - PARTENZA percorso lungo
  • Ore 9.15
    VIII° Granfondo Terre dei Varano - viale Leopardi - PARTENZA percorso medio
  • Ore 9,30
    VIII° Granfondo Terre dei Varano - viale Leopardi - PARTENZA percorso corto corto (non agonistico)aperto anche agli e-bikers
  • Ore 9,45
    Visite guidate ai musei - ritrovo in viale Leopardi
  • Ore 10,00
    Piazza Cavour - musica e intrattenimento aspettando gli arrivi
  • Ore 11.15
    Piazza Cavour – inizio degli arrivi del percorso corto non agonistico
  • Ore 11,45
    Piazza Cavour – arrivo percorso medio
  • Ore 12,00
    Premiazione primi 3 classificati del percorso medio Trofeo Alberto Pennesi
  • Ore 12,00
    Chiostro del Palazzo Ducale - piazza Cavour - inizio Pranzo Party
  • Ore 12,30
    Premiazione primi 5 di categoria percorso medio
  • Ore 13,15
    Piazza Cavour – arrivo percorso lungo.
  • Ore 13,45
    Premiazione primi 3 classificati del percorso lungo Trofeo Francesco Gentili.
  • Ore 14:30
    Inizio premiazioni di categoria percorso lungo.
  • Ore 15,00
    Premiazione del vincitore dei GPM Trofeo Dario Drago.
  • Ore 15.15
    Premiazioni società e a seguire le altre premiazioni con la vestizione delle maglie dei vari Circuiti

Ti interessa questa proposta? Contattaci!

Usa il modulo di richiesta
risposta garantita in 24h!

Chiamaci!
346.7869340 - 071.2907290
dal lunedì al venerdì - dalle 9.00 alle 18.30.

Scrivici!
info@bikedivision.it