Blog

aggiornamenti, notizie flash e curiosità da Bike Division

GIRO DELLE FIANDRE, 100ESIMA EDIZIONE. 100 BUONI MOTIVI PER PARTECIPARE.

Pubblicato il 1 ottobre 2015 in info-tecniche
GIRO DELLE FIANDRE, 100ESIMA EDIZIONE. 100 BUONI MOTIVI PER PARTECIPARE.   con Bike Division

La corsa dei sogni, una leggenda per chi ama le due ruote, un percorso con cui confrontarsi almeno una volta nella vita. Di cosa parliamo? Ma del Giro delle Fiandre, la classica del nord con partenza da Bruges e arrivo a Oudenardee. magari citare un "muro" il Koppenberg" icona per i cloamatori Già da Settembre è possibile pre-iscriversi alla prossima edizione di Aprile 2016 della "Ronde" per amatori, denominata Giro delle Fiandre Cyclo, e assistere, il giorno dopo, dal vivo, alla corsa dei professionisti e a come affronteranno “muri” come l’"Oude kwaremont" con il suo ciottolato ultra-selettivo.

La corsa dei sogni, una leggenda per chi ama le due ruote, un percorso con cui confrontarsi almeno una volta nella vita. Di cosa parliamo?

Ma del Giro delle Fiandre, la classica del nord con partenza da Bruges e arrivo a Oudenardee. magari citare un "muro" il Koppenberg" icona  per i cloamatori    

Già da Settembre è possibile pre-iscriversi alla prossima edizione di Aprile 2016 della "Ronde" per amatori, denominata Giro delle Fiandre Cyclo, e assistere, il giorno dopo, dal vivo, alla corsa dei professionisti e a come affronteranno “muri” come l’"Oude kwaremont"  con il suo ciottolato ultra-selettivo.

Se parti con noi di Bike Division avrai pettorali garantiti nonostante l’evento sia a numero chiuso e le iscrizioni terminino molto presto.

Un assaggio di quello che ti aspetta?

Perché non ricordare la grande avventura dello scorso anno, vissuta insieme ad Andrea Tonti, in un clima freddo e pungente e con i timori di dover affrontare una sfida epica?

Tra i primi aneddoti, è bello poter partire dalla fine, e dal dolce che ci ha aspettato al nostro ritorno in ufficio, inviatoci da uno dei nostri “bike lovers” come ringraziamento per la splendida esperienza.

Poi perché non citare il nostro meccanico Paolo e i suoi determinanti interventi, sotto la pioggia battente, che hanno permesso a tanti del nostro gruppo di poter riprendere il percorso?

Ricordiamo ancora benissimo tutti i momenti salienti della trasferta, la ricognizione del Venerdì, la sveglia presto del Sabato, le prime pedalate sul percorso e i primi muri, una giornata adrenalinica, una sfida che ci ha unito per un weekend intero.

Tutto questo potrà ripetersi nel 2016, in quella che sarà la 100esima edizione!

 

Potresti anche tu essere protagonista di una delle corse più affascinanti e dure che ci siano. La corsa dalle pendenze impossibili, come il "muro" del Koppenberg, che affronteremo insieme, ognuno con il suo ritmo e la sua gamba. Potrai dire anche tu di avercela fatta e di aver vissuto, almeno per un giorno, un’esperienza da campione. 

« TORNA ALLA LISTA ARTICOLI

CERCA NEL BLOG

CATEGORIE

ULTIMI POST