Blog

aggiornamenti, notizie flash e curiosità da Bike Division

PARIGI ROUBAIX: VIVI CON NOI UNA GARA LEGGENDARIA

Pubblicato il 18 ottobre 2015 in info-tecniche
PARIGI ROUBAIX: VIVI CON NOI UNA GARA LEGGENDARIA con Bike Division

L’anno non è ancora finito, così come le emozioni che vivremo insieme, a breve, con le prossime nostre proposte, ma noi siamo già proiettati verso il 2016 e verso le Grandi Classiche.

L’anno non è ancora finito, così come le emozioni che vivremo insieme, a breve, con le prossime nostre proposte, ma noi siamo già proiettati verso il 2016 e verso le Grandi Classiche. 

E tra queste non potevamo non pianificare con largo anticipo la gara “monstre” per eccellenza: la terribile, e altrettanto suggestiva, Parigi Roubaix, la Regina delle Classiche. La Challenge 2016, prevista per il 9 Aprile, il giorno prima della gara dei professionisti, è già in pieno fermento organizzativo e noi di Bike Division stiamo cominciando a prendere le prenotazioni, a causa del numero di posti limitati.

Percorsi difficili, divisi tra lungo, medio e corto, che vi daranno la possibilità di affrontare fra i più leggendari e temibili tratti di quella che è considerata una delle gare più “toste” anche tra i professionisti. Una gara che ha una storia più che centennale, con la prima edizione che risale addirittura al 1896: una storia fatta di fango, fatica e imprese eterne. 

Una storia che si snoda su di un percorso ricco, come tutte le altre classiche, di tratti in pavé che rendono la corsa impervia e irta di pericoli, a causa dei rischi di incorrere in forature o rotture meccaniche. I tre percorsi previsti dalla gara amatoriale del Challenge attraversano tutti tratti più caratteristici e famosi della gara. 

Primo fra tutti, la foresta di Aremberg, in cui, nella gara pro, avviene di solito la  prima pesante selezione. È un tratto di 2400 m situato nel comune di Walles che attraversa l'omonimo bosco. Nella corsa dei professionisti l'attacco al  settore della foresta di Aremberg viene affrontato ad altissima velocità con l'irregolarità del fondo stradale che rende la bicicletta incontrollabile: uno spettacolo da vedere che, dopo averlo provato sulla vostra pelle, potrete godere il giorno dopo durante la gara ufficiale. 

E poi il carrefour de l’Arbre, situato a 15 km dall'arrivo, tra i comuni di Gruson e Champin en Pevele: l'ultimo dei cinque stelle e spesso decisivo, può dare il via ad un assalto finale o selezionare ulteriormente il gruppetto dei leader della gara pro. Misura 2100 m, con pavé sconnesso soprattutto nella prima parte. 

I percorsi poi arrivano tutti al gran finale, l’affascinante velodromo di Roubaix, in cui l’anno scorso trionfò, in una volata decisiva, il tedesco John Degenkolb: il velodromo fu inaugurato il 9 giugno 1895, quindi già agli albori della gara, e ne ha tante di storie da raccontare. 

Come sempre, il nostro pacchetto prevede l’assistenza da parte del nostro supporto meccanico e anche del mezzo al seguito con il quale andremo ad assistere alcuni dei tratti della gara dei professionisti.  E se decidete di affrontare per la prima volta questa avventura leggendaria non dimenticate di prenotare quanto prima: i posti sono limitati!
« TORNA ALLA LISTA ARTICOLI

CERCA NEL BLOG

CATEGORIE

ULTIMI POST