Blog

aggiornamenti, notizie flash e curiosità da Bike Division

Buon Compleanno Campione!

Pubblicato il 01 aprile 2017 in diario-di-viaggio
Buon Compleanno Campione! con Bike Division

Nel giorno del suo compleanno abbiamo fatto qualche domanda al fuoriclasse Paolo Bettini, che quest'anno festeggia con noi di Bike Division proprio qui ad Oudenaarde, pedalando al nostro fianco su questo percorso difficile , che l'ha visto tante volte partecipe e che gli ha regalato emozioni di ogni sfumatura

Oggi è una giornata speciale per noi di Bike Division: siamo schierati in griglia  con il gruppo compatto, l'adrenalina è a mille, e siamo pronti ad affrontare ancora una volta l'amato, odiato, temutissimo Fiandre... Ma è un giorno particolare anche per il fuoriclasse Paolo Bettini: è il suo compleanno, e il nostro Andrea, ex-compagno di squadra,  suo gregario di fiducia in Nazionale e nel Team Quickstep, ma soprattutto amico del campione ha scambiato qualche parola con lui.  

Paolo oggi festeggerà proprio qui ad Oudenardee, pedalando  al nostro fianco su questo percorso difficile e pieno di insidie, che l'ha visto tante volte partecipe e che gli ha regalato emozioni di ogni sfumatura, delusioni comprese. E' proprio il campione ad ammetterlo: questa gara non è mai stata sua, ma non per questo ha mai smesso di amarla. 

In pratica mi ha sempre respinto. Un po' come ti respinge una bella donna che ami e vorresti tua ma non lo sarà mai. Lo accetti ma ne sarai sempre innamorato.
 

Il compleanno al Fiandre, perché?

Per regalarmi un compleanno diverso. Un compleanno che non dimenticherò facilmente.

Una gara amata ma mai domata, se tornassi indietro?

Sono abituato a guardare avanti e forse è proprio per questo che torno su quelle strade. Per percorrerle con uno spirito diverso. Più rilassato. Da Cicloturista, senza stress da risultato.

La bici che usavi per il Fiandre, quali modifiche aveva rispetto a quella che usavi per la Sanremo?

Principalmente le ruote. Ruote e tubolari adatti a terreni più duri, meno scorrevoli. Altro accorgimento: imbottire il manubrio con un sottile strato di gommapiuma per attenuare le vibrazione dovute al pavé.

Il Fiandre più bello che hai corso...e il più brutto?

La cosa bella è che i Fiandre che ho corso sono stati tutti belli per atmosfera, tifo ...etc ed al tempo stesso brutti visto che questa gara non ha mai esaltato le mie caratteristiche. In pratica mi ha sempre respinto. Un po' come ti respinge una bella donna che ami e vorresti tua ma non lo sarà mai. Lo accetti ma ne sarai sempre innamorato.

Altro accorgimento: imbottire il manubrio con un sottile strato di gommapiuma per attenuare le vibrazione dovute al pavé  
 

Lo amavi con il sole o con la pioggia?

L'ho corso con sole e pioggia. A volte anche tutto nella stessa giornata. Il Fiandre è una grande Classica e non si sta tanto a guardare se piove o no. Si va in gara con l'obiettivo di fare e dare il meglio possibile.

« TORNA ALLA LISTA ARTICOLI

CERCA NEL BLOG

CATEGORIE

ULTIMI POST