Blog

aggiornamenti, notizie flash e curiosità da Bike Division

PER CHI E PERCHE' CONSIGLIAMO LA BICI ELETTRICA?

Pubblicato il 6 dicembre 2018 in varie
PER CHI E PERCHE' CONSIGLIAMO LA BICI ELETTRICA? con Bike Division

Ecco alcune curiosità e consigli sulla nova frontiera del mondo delle due ruote, l’ E-bike.


Oggi non vogliamo parlarvi delle discusse bici motorizzate trovate in gara sotto le mani di qualche atleta, ma della “nuova” realtà che ormai da qualche anno sta prendendo il largo lungo le strade di tutto il mondo, la E-Bike.

In realtà la storia della bici motorizzata cominciò 150 anni fa, con prototipi che a quel tempo, anche se validi, non ebbero molto successo; un esempio? la “Bicycle of the Future” di Ben Bowden(1946).
Verso la fine del diciannovesimo secolo cominciarono ad apparire le prime bici con motori elettrici, purtroppo anche questa volta a causa delle dimensioni, del peso e della durata delle batterie non ci fu interesse nello sviluppo commerciale.
La svolta fu intorno al 2010, quando grazie alle ultime tecnologie, furono raggiunti importanti risultati che consentirono il lancio sul mercato.
Grazie al connubio propulsione umana e motore elettrico nasce la pedalata assistita, che rese non solo la bici un mezzo di trasporto, ma anche una nuova forma di fare attività fisica durante gli spostamenti quotidiani senza troppo impegno.

Una novità che in un primo momento non fu compresa a pieno.
Coloro che volevano allenarsi ad alto livello non ne vedevano l’utilità, altri magari venivano criticati dal resto del gruppo per usare una pedalata assistita, mentre coloro che pensavano di usarla come mezzo di trasporto finivano quasi sempre per comprarsi uno scooter.
Poi c’erano quei pochi, considerati i “Pionieri” delle E-bike, che avevano visto nella bici elettrica il giusto compromesso tra mezzo di trasporto, attività fisica e divertimento.

È proprio da loro che iniziò a cambiare la mentalità.
Il ritmo frenetico del nuovo millennio, spesso non permette di ritagliare il tempo a sufficienza per fare attività fisica, la pedalata assistita può essere la giusta soluzione.
Per esempio, andare con la E-Bike anche solo a lavoro, o a comprare il pane permette di fare quei 15 - 20 minuti di attività al giorno che significherebbero 2 ore di attività in più a settimana.
Purtroppo la maggior parte delle persone pensa che con la pedalata assistita non si faccia attività fisica. Non è così, infatti anche solo il semplice movimento della pedalata (anche a bassa intensità) attiva processi metabolici importanti che migliorano il funzionamento del nostro corpo. Ovviamente la potenza del motore si potrà scegliere in base alle esigenze, selezionando dal computer di bordo il livello desiderato.
Senza parlare del fatto di ridurre o persino eliminare spese di auto, scooter, parcheggi e tempi di percorrenza soprattutto per chi ne fa uso nelle ore di punta delle grandi città, inquinamento compreso.

Il mondo E-Bike però non si ferma a pensare solo alle esigenze di trasporto, ma pensa anche allo sport ed al sano divertimento.
L’entrata in scena della pedalata assistita ha permesso di incrementare il divertimento durante le uscite in bici, consentendo non solo di fare molta più strada con la stessa fatica ma soprattutto con lo stesso tempo; permettendo inoltre il livellamento del gruppo tra chi più e chi meno allenato, trascorrendo domenica in sella alla bici gli amici o con tutta la famiglia pensando solo al divertimento.
E voi siete pronti a salire sul mezzo del futuro?
« TORNA ALLA LISTA ARTICOLI

CERCA NEL BLOG

CATEGORIE

ULTIMI POST